L’IMPIEGATO E I PETTEGOLEZZI SPAZIALI

“Lo sai che chiamano ancora me per il supporto?” chiedo alla disperatissima ricerca di un supporto morale.

“Strana ‘sta cosa” risponde lo Sfrucugliatore che furbamente mi sono scelto come miglior collega amico. “Perché non gli dai il numero di Poppea, quando ti chiamano?” e ci mette su una faccina sorridente, di quei sorrisetti meticci, bastardi negli occhi e a trecentosessantacinque denti sulla bocca.

Mi sa che quel cornuto di Buddy ha già fatto girare la voce della telefonata; io, però, ho trovato la soluzione per i viaggi interstellari! Spediamo delle persone in vari punti dell’universo, poi mettiamo in uno Shuttle dei pettegolezzi riservati; vedremo gli Shuttle arrivare sul pianeta prima ancora di averci messo dentro i pettegolezzi, creando una distorsione spazio-temporale di un certo livello!

Riduco a icona il Messenger e torno a lavoro.

Sullo schermo di sinistra (notebook) ho il problema di Poppea, su quello di destra (monitor) ho la pratica del portinaio. No, non voglio fare il figo lavorando su due schermi, è che, se passa dietro Simpatia, guarda il monitor e vede che tengo aperta l’URGENTISSIMA pratica dello zio del portinaio: mica ci dormo su!
(Il professorino mi dice che dovrebbe essere “non ci dormo mica” epperò bbbasta… ecché due Maroni!!!).

Finito di insultare intimamente il professorino che mi porto sulle spalle, apro il sistema e cerco di capire come risolvere il problema di Poppea. Sono concentrato al cento per cento, più del concentrato di pomodoro Mutti, ho messo anche le cuffiette con Queen, Nightwish e Carmina Burana nella Windows Media player list – copio e incollo quello che mi dice Windows, perché non vorrei fare figure di merda scrivendo male playlist. E’ appena partita Wishmaster e se non la conosci cercarla su youtube, per capire quanto sono preso e isolato dal mondo esterno. Sono tanto assorto che non vedo la figura davanti a me, fino a quando questa non agita le braccia in modo convulso.

Tolgo le cuffie e chiedo a Simpatia
– che ancora fa “EHI! EHI!” ad alta voce (non avrà capito che ora la posso sentire?) –
“dimmi?”


“HA CHIAMATO LA GUARDIA GIURATA” mi dice urlando.

Cara signora Simpatia de Zoccolis, la mia sordità non è permanente, avevo solo le cuffie, con musica ad alto volume per non ascoltare le duecentomilatredici minchiate che si sparano al minuto in questo ufficio. Sorridendo come Ignazino La Russa che parla di una missione di pace, le dico “ah, sì?”

Lei mi guarda interdetta, come se la tabula rasa della sua mente fosse ancora più rasa. Per qualche motivo, la sua faccia diventa poi rossa. Sospira molto profondamente e mi dice “HA CHIESTO SE CI SONO NOVITA'”.

Ma se me lo hai chiesto prima di pranzo??? Stai scherzando? Dici la verità, sono su Candid Camera! Scarto queste tre opzioni, vada per la quarta: “Sì, guarda, ci sto lavorando. Vieni un secondo qui dietro”.

Indico i due schermi e faccio: “Qua, il sistema porta un blocco. Di qui ho aperto il D&B per risolvere la cosa”. In pratica, non ho nessuna novità e finora non ho fatto un *** – tra l’altro l’errore del sistema non c’entra una mazza con quello che mi hai chiesto, ma non puoi saperlo.

Le mie stronzate sembrano farla felice. Mi ringrazia e si allontana, quando s’illumina l’icona del Messenger-Sfrucugliatore “allora, hai girato qualche chiamata a Poppea?”

em.il.

Pubblicato il 22 agosto 2012 su I racconti dell'impiegato. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SyncRonyA

Benvenuto nel mondo del fantastico, ti aspettano film, serie TV, libri e qualche dritta per gli scrittori

tiropoderoso

In fase di lavorazione...sempre e comunque

Io, ateo

La fede solleva delle montagne; sì: delle montagne d’assurdità. (André Gide)

A Magical Place

Cinema, Serie TV, Fumetti, ed altro...

Il Trono di Spade

L'inverno sta arrivando.

librolandia

Con il nostro pensiero, noi creiamo giorno per giorno il mondo che ci circonda.

brrrainblog

Così è, se vi pare.

Not A Blog

Così è, se vi pare.

Il Disinformatico

Così è, se vi pare.

Haramlik

Così è, se vi pare.

Fuffologia

Fuffari e creduloni: se li conosci non ti uccidono

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: