OMOSESSUALITA’ E OMOFOBIA

Guidato dal volere della bendata dea, mi ritrovai a vagar pei monti, giungendo dunque in un loco che i comun viventi definiscono residence. In cotal loco s’affacciò alla mia vista l’articolo di tal Veneziani (http://a5.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/524446_397381753642596_824009102_n.jpg), occhialuto ricciolone, a quanto pareva dalla misera riproduzione fotografica che l’articolo non disdegnava di proporre. L’internauta volontà mi volle lettore del nefasto pezzo che si introduceva con tutti i canoni dovuti al suo ambito, pubblicato sul Giornale, trattane i gay con titolo provocatorio e iniziante con fondamentali questioni concernenti l’italiana rete audio-televisiva.

Nella lettura l’articolo mi illuminò, con intuizioni simili a “i figli nascono da coppie etero”. Al che mi sarebbe piaciuto chiedere all’uomo cosa intendesse per coppie e se fosse aggiornato sulle recenti, ma non troppo, scoperte dell’umana tecnica. Poiché, se avesse inteso come “coppia” semplicemente “paio di persone” avrebbe fatto la scoperta dell’ardente liquido formato da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. Al contempo, se avesse conosciuto gli avanzamenti in ambito tecnico, si sarebbe reso conto che basta il liquido seminale, anche congelato, di un uomo, anche defunto, per far crescere un piccolo essere appartenente alla razza umana nell’utero di una femmina della medesima razza.

Detto ciò, l’homo di cui leggevo non aveva scoperto, ahinoi, l’anzidetto scottante fluido; se si fosse limitato a ciò sarebbe scorso tutto a modo. No, il Veneziani pretendeva di imporre alla coppia sessuale il significato di famiglia. Famiglia, in cambio, sussiste come termine ben diverso e non coperto dalla mera definizione “coppia etero”. Dunque, si consiglia al buon Veneziani la lettura prima e dopo la scrittura degli articoli del beneamato dizionario, strumento arcaico ma spesso utile. Utile tanto a lui, quanto al Giovanardi che a lama scoperta spontaneamente difende.

Or dunque, letto l’arcaico vocabolario, si potea passar agli orribili libri di filosofia e biologia, scoprendo con immensa maraviglia che non v’è alcuna fondatezza nell’affermare che “la specie si serve del nostro impulso d’amore e di sesso per riprodursi”. La specie non adusa strumento alcuno né ha astuzia e la mia miserrima mente non ricorda che (o, per meglio dire, non si augura che) Schopenhauer abbia affermato simili scempiaggini.

L’omosessualità è un gusto sessuale in uso da tempo arcaico, plausibilmente dalle origini dell’umana razza, nulla è cambiato se non il fatto che per un certo periodo, a causa di determinati vincoli sociali trasformati in “valori” è stato visto come un male e ciò nel tempo ha portato molti omosessuali a nascondersi. Oggi, la società si sta trasformando e non impone più di occultare determinati gusti.

L’omosessualità, oggi come oggi, non limiterebbe neanche il numero di nascite, poiché basterebbe che gli omosessuali donassero il proprio sperma, ma questo è un altro discorso. L’umana specie, e non credo sia un bene, non sta affatto riducendo il suo numero, nonostante la presenza degli omosessuali, lo sta in cambio aumentando a discapito del numero di risorse pro-capite. Dunque, se il numero di omosessuali fosse indirettamente proporzionale al numero di figli la cosa non sarebbe che un bene, in termini di vita umana.

Se la preoccupazione del Veneziani è l’estinzione, non si preoccupi, alla prosecuzione della specie penseranno le madri degli stupidi, che nonostante gli omosessuali risultano sempre incinte.

em.il.

Pubblicato il 21 agosto 2012 su Pensieri brevi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SyncRonyA

Benvenuto nel mondo del fantastico, ti aspettano film, serie TV, libri e qualche dritta per gli scrittori

tiropoderoso

In fase di lavorazione...sempre e comunque

Io, ateo

La fede solleva delle montagne; sì: delle montagne d’assurdità. (André Gide)

A Magical Place

Cinema, Serie TV, Fumetti, ed altro...

Il Trono di Spade

L'inverno sta arrivando.

librolandia

Con il nostro pensiero, noi creiamo giorno per giorno il mondo che ci circonda.

brrrainblog

Così è, se vi pare.

Not A Blog

Così è, se vi pare.

Il Disinformatico

Così è, se vi pare.

Haramlik

Così è, se vi pare.

Fuffologia

Fuffari e creduloni: se li conosci non ti uccidono

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: