Discoteche e leggende metropolitane (esperimenti in simil-napoletano)

Napoli. Ore 18:00
Ci troviamo a Secondigliano, sotto uno scarrupato palazzo dal colore giallognolo. Gennaro e Pasquale parlano con tono alto e gesticolando:
Gennaro: No, Pasquà, non tengo proprio voglia stasera, poi avevo detto a Maria che sarei uscito con lei.
Pasquale: Uà Gennà, jà vien’ staser pariamm!
Gennaro: Ma chi ci sta stasera?
Pasquale: Uà! E’ ‘na serata incredibile! Ci sta Sandy Rivera! ‘Na serata House incredibile! Jamm jà, vien’!
A quel punto Gennaro prende il telefono cellulare e chiama Maria: Ciao Maria, come va? Senti, purtroppo stasera non posso venire…
1 minuto di silenzio
Gennaro: Vabbuò, fai come ti pare, io me ne vado a ballare, cià.

Napoli. Ore 23.00
Pasquale è in macchina, aspetta Gennaro sotto casa sua. Ormai è la quarta volta che suona il clacson.
Si affaccia la mamma di Gennaro:
Mamma di Gennaro (urlando): Uè Pasquà e ch’ré ‘stu burdell? La gente a quest’ora riposa!
Pasquale: Signò, guardate che state facendo svegliare più gente voi che io…
Mamma di Gennaro: Pasquà, mò t vott nu sicchie r’acqua e verimm ch’ bella serata v’facit!
Pasquale: Signò non vi arrabbiate stavo scherzando. Gennaro è pronto?
Mamma di Gennaro: Sta scennenn… jat chian…
Pasquale: Signò lo sapete…
Esce Gennaro dal portone:
Gennaro: Jamm jà
Pasquale: Buonasera Signò!
… e parte sgommando alla grande.
Pasquale e Gennaro si vogliono fare una canna in macchina, mentre vanno in discoteca. A prepararla è Gennaro:
Gennaro: Pasquà vuoi prenderle meglio ‘ste curve? M’ faie caré tutt cos!
… e Gennaro continua a destreggiarsi, mantenendo miracolosamente tutto in equilibrio, mentre Pasquale entra in un tornante a 150 all’ora e la macchina sbanda di brutto.

Roma. 01.00
Pasquale e Gennaro stanno entrando in discoteca, ma il buttafuori li ferma.
Buttafuori: Senza accompagnamento femminile stasera non si entra.
Pasquale: Ma cumm’è, capo? Stamm venenn’ a Napul! Jà capo!
Buttafuori: Mi spiace.
Gennaro: Aspetta Pasquà, ci penzo io.
Un gruppo di ragazze passava lì vicino in quel momento.
Gennaro: Ciao ragazze, io mi chiamo Genny.
Ragazze (sorridendo): Ciao!
Gennaro: Sentite, stasera non ci fanno entrare senza ragazze, possiamo entrare con voi?
Ragazza (prendendolo sotto braccio): Certo!
Gennaro: Ci sarebbe anche il mio amico.
Pasquale: Uè, bellezze, entriamo insieme?
Pasquale e Gennaro entrano in discoteca, Pasquale fa un pernacchia al buttafuori dopo essere entrato.
Gennaro incomincia a ballare con la ragazza con cui è entrato, quando vede una bellissima bionda che lo fissa. Gennaro si avvicina alla bionda. Lei gli si attacca addosso fin dai primi momenti e quando ormai Gennaro sta sudando come una spugna:
Bionda: Hai la macchina?
Gennaro: Certo!
Bionda: Perché non ci appartiamo?
Gennaro si avvicina a Pasquale, prende le chiavi ed esce con la bionda. Entrano in macchina e vanno in un luogo isolato. Dopo un’ora di sesso Gennaro si addormenta. Passata una mezzoretta, i due si risvegliano con lo squillo del telefonino di Gennaro:
Gennaro: “Uè, Pasquà”
Pasquale: “Gennà vien’m a piglià, ca ce ne jamm, cà è nu burdell, ce stann i guardie!”
Gennaro: “Ma ch’è fatt?”
Pasquale: “Je? Nient! Certi sciem… vienem a piglià, muov’t”
Genanro: “Vabbuò, stò venenn”.
Gennaro torna a prendere Pasquale, che si era allontanato dalla discoteca per non avere problemi con i carabinieri. Insieme accompagnano la ragazza a casa, Gennaro le dà il numero di telefono.

Napoli qualche giorno dopo
Gennaro è con Maria, quando gli arriva una telefonata:
Voce femminile: “Gennaro sono Dalila, probabilmente non conosci neanche il mio nome. Sono la bionda della serata in discoteca a Roma…”
Gennaro interrompendola: “Guarda, non ti conosco, ora sono impegnato”.
Dalila con fare concitato, prima che lui potesse attaccare: “Gennaro, ho l’AIDS”.

Gennaro rimase senza parole, il suo viso si sbiancò, Maria prese il telefono in mano: “Chi è?”
Dalila preferì non risponderle e attaccò.

Em.il.

Pubblicato il 3 settembre 2009 su Racconti. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SyncRonyA

Benvenuto nel mondo del fantastico, ti aspettano film, serie TV, libri e qualche dritta per gli scrittori

tiropoderoso

In fase di lavorazione...sempre e comunque

Io, ateo

La fede solleva delle montagne; sì: delle montagne d’assurdità. (André Gide)

A Magical Place

Cinema, Serie TV, Fumetti, ed altro...

Il Trono di Spade

L'inverno sta arrivando.

librolandia

Con il nostro pensiero, noi creiamo giorno per giorno il mondo che ci circonda.

brrrainblog

Così è, se vi pare.

Not A Blog

Così è, se vi pare.

Il Disinformatico

Così è, se vi pare.

Haramlik

Così è, se vi pare.

Fuffologia

Fuffari e creduloni: se li conosci non ti uccidono

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: